Gita in moto a Satriano di Lucania e Sant’Angelo Le Fratte tra murales e cantine

/Gita in moto a Satriano di Lucania e Sant’Angelo Le Fratte tra murales e cantine

Gita in moto a Satriano di Lucania e Sant’Angelo Le Fratte tra murales e cantine

gita in moto a-sant'angelo le fratte

gita in moto a-sant’angelo le fratte

Bellissima gita in moto, molto apprezzata da tutti i partecipanti, con pranzo sontuoso presso il Ristorante La Cantina a Sant’Angelo Le Fratte.

Il solito gruppo di amici biker in sella alle moto è partito la mattina, intorno alle ore 09.00, da Salerno percorrendo dapprima l’autostrada A/3 Salerno – Reggio Calabria per poi uscire a Sicignano degli Alburni (SA) e imboccare la Basentana fino a Tito (PZ).

Da Tito si è poi percorsa la strada statale che porta a Satriano di Lucania (PZ). La prima sosta turistica nel paesino lucano è stata molto interessante.

Oltre a visitare, con tanto di guida turistica, il centro storico ricco di murales sulle facciate esterne delle abitazioni è stato fatto anche un interessante incontro presso l’accademia del peperoncino, prodotto tipico del paese.

Si è poi risaliti in sella in direzione Sant’Angelo Le Fratte (PZ). Qui ancora visita ai murales nel centro storico ed alle sculture caratteristiche del borgo lucano, che riproducono scene di vita rurale e tradizionale, per poi salire in moto nella parte alta, verso la via delle cantine.

Il paese è famoso, infatti, per le numerose e pregiate cantine che sono ubicate lungo una stradina molto caratteristica che s’inerpica fino alle zone alte in collina. Bel panorama con vista sul vicino Comune di Caggiano (SA) col suo imponente castello.

La gita in moto si è conclusa con un pranzo sontuoso presso il Ristorante Le Cantine con mega tagliata di carne, una vera specialità del ristoratore. Piatti abbondanti, cibo buono e un prezzo molto piccolo. Che dire, da ritornarci assolutamente in occasione di una prossima gita in moto.

gita in moto a-sant'angelo le fratte

gita in moto a-sant’angelo le fratte

A Satriano di Lucania, da visitare: il Campanile (XVII sec.) della Chiesa Madre, realizzato su disegno del vescovo (matematico, architetto e filosofo) Juan Caramuel y Lobkowitz, la cappella di San Giovanni che custodisce un affresco di Giovanni De Gregorio, detto il “Pietrafesa”, pittore manierista del ‘600 originario del posto, la chiesa Madonna dell’ Assunta (XIII sec.), la chiesa Madonna della Santissima Natività (XV sec.), il Museo Archeologico, il Museo della Civiltà Contadina ed i percorsi dei Murales, che raccontano la storia, le leggende e le tradizioni dell’antico borgo. Il Carnevale di Satriano, con “U’ Rumìt “ (l’uomo vegetale), è uno dei pochi riti arborei ancora presenti nella regione, ed è un evento che vale la pena scoprire per conoscere e vivere le tradizioni del popolo lucano.

Sant’Angelo Le Fratte Il paese è situato su di una collina in posizione dominante la valle del Melandro. Le abitazioni del paese sono decorate con pregevoli murales, che ne raccontano la storia e le tradizioni. Lungo le strade ed i vicoli sono state realizzate sculture che riproducono personaggi tipici o scene rurali.

Interessante è la chiesa di Santa Maria in Nives, ricostruita in seguito al terremoto del 1694. La struttura è caratterizzata da un interno a tre navate a croce latina in cui si possono ammirare l’altare maggiore in legno dorato con ornamenti floreali, un crocifisso del 1726, alcune statue del XVIII sec. ed un trono ligneo ad intarsio.

Particolare è la chiesa dell’Annunziata, nel cui interno è custodito un gruppo di statue raffiguranti la Pietà, che richiama le sculture tipiche dell’arte fiamminga. Dal 1971, nella grotta del Vecchio Convento basiliano, si può ammirare un presepe permanente.

Da visitare la via delle cantine, ubicata nella parte alta del paese. In questa location, nel mese di agosto, si svolge una delle sagre più apprezzate in Basilicata che sarà oggetto di una gita in moto che sarà organizzata nella prossima estate.

GALLERIA FOTOGRAFICA DELLA GITA IN MOTO
[Best_Wordpress_Gallery id=”1″ gal_title=”Murales a Satriano di Lucania e S. Angelo Le Fratte”]

By | 2016-11-29T21:53:06+00:00 luglio 24th, 2016|Lucania in moto|0 Comments

Leave A Comment