Mototurismo FMI tra passato e futuro … un presente entusiasmante

/Mototurismo FMI tra passato e futuro … un presente entusiasmante

Mototurismo FMI tra passato e futuro … un presente entusiasmante

Mario Alberto Traverso e Moto Club Alba

Mario Alberto Traverso e Moto Club Alba mototurismo 2016

Nel 2016 il mototurismo FMI ha registrato numeri di tutto rispetto. Mario Alberto Traverso, coordinatore uscente della Commissione Turistica FMI, presente alla cerimonia di premiazione dei campioni del mototurismo 2016 a Roma, ha comunicato alla platea le oltre 80.000 presenze, di cui 61.087 per le attività mototuristiche (motoraduni, grandi eventi, adventouring, vintage, vespa e lambretta) e 20.000 per le feste biker.

Traverso, dopo aver ricordato Enzo Minardi, coordinatore che lo ha preceduto alla guida della Commissione, ha evidenziato le innovazioni più importanti dell’ultimo quadriennio. L’introduzione del concetto di eccellenza nei motoraduni, privilegiando la qualità degli eventi e la loro trasformazione da statici ad itineranti. L’apertura, procedendo anche controcorrente, a segmenti di nicchia quali i biker che, grazie all’impegno di Damiano Zamana hanno dato un contributo positivo a tutto il movimento, l’adventouring, il vintage ed il mondo vespa e lambretta.

Anche in campo internazionale la Federazione Motociclistica Italiana ha confermato la prestigiosa tradizione. I 37 milioni di motociclisti europei, infatti, riconoscono alla FMI il ruolo di pioniere del mototurismo di alto livello e di ente innovatore. Basti pensare al fatto che il Moto Camp e il Moto Tour of Nations sono formule nate in Italia.

Il nostro paese, inoltre, ha condizioni climatiche, paesaggistiche, storiche ed ambientali ideali per il mototurismo.

Da sottolineare, infine, che dei 72 Rally FIM ben 24 sono stati vinti da italiani, una percentuale del 33% che non ha bisogno di commenti.

Questi dati di fatto dimostrano come il mototurismo sia la spina dorsale che consente a tutto il movimento motociclistico italiano, anche quello sportivo, di esistere.

In questo clima di entusiasmo e soddisfazione si è svolta, nel pomeriggio di sabato 18 febbraio 2017, la premiazione dei campioni del mototurismo FMI 2016, presso la sede della Cooperativa Radio Taxi 3570, alla presenza del neo Presidente della Commissione Turistica Rocco Lopardo che ha presentato la sua squadra di collaboratori, consegnato una targa ricordo a Mario Alberto Traverso, premiato conduttori, passeggeri e Moto Club, illustrato ai presenti le novità regolamentari introdotte per l’anno 2017, quelle in itinere per il 2018, nonché il calendario turistico 2017.

Premiati – Campionato Nazionale Turismo, il trofeo è stato appannaggio del Moto Club Alba, che si è aggiudicato anche il Trofeo Turismo Nord. Proseguendo con i riconoscimenti sono stati premiati i vincitori del Trofeo Turismo Centro (Moto Club Lupi Bianchi) e Sud (Moto Club King of Kings), oltre ovviamente ai Campioni del Trofeo Turismo Individuale, vinto per i conduttori da Salvatore Di Maria dei Centauromenium,  per le conduttrici da Alda Marinelli del Moto Club Alba, per i passeggeri da Mario Bruno Ciravegna del Moto Club Alba e Organizzatori che ha visto l’affermazione del Moto Club Il Redentore di Maratea (PZ). (Clicca qui per tutti i premiati).

Rocco Lopardo e Moto Club Centauromenium

Rocco Lopardo e Moto Club Centauromenium mototurismo 2016

Nel suo intervento introduttivo Lopardo ha affermato che “E’ bello tornare qui dove a dicembre abbiamo ottenuto un grande risultato elettorale. Per prima cosa mi sento di ringraziare Mario Alberto Traverso per il lavoro fatto. È stato un innovatore e grazie al suo operato eredito un importante patrimonio che ci porteremo dietro. D’accordo col Presidente Giovanni Copioli faremo dei cambiamenti importanti che trasformeranno la Federazione rendendola sempre più a misura di motociclista”.

“Fino ad oggi, si sono riaffiliati 812 Moto Club nel settore del mototurismo – ha continuato Lopardo – che rappresentano oltre il 50% del totale e che contribuiscono in maniera decisiva a rendere la nostra Federazione la più solida ed importante al mondo”

Il neo coordinatore della Commissione Turistica ha illustrato, con l’ausilio delle slide proiettate sul grande schermo, le novità, partendo dal cambio di “colore sociale” della FMI dal verde al giallo solare, modifica che è stata molto apprezzata dai tanti mototuristi presenti in sala.

Lopardo ha poi comunicato l’attribuzione di 2 punti al conduttore e 1 punto al passeggero per i motoraduni dei vari trofei turistici, in modo da uniformare il tutto, e la inefficacia della valutazione sulla qualità degli eventi riportata sui pass ai fini delle classifiche per i trofei organizzatori, a causa dell’utilizzo poco coerente di tale importante strumento di valutazione, che non sarà comunque abolito ma potrà servire agli organizzatori per trarre spunti critici al fine di migliorare nell’organizzazione di futuri eventi.

Cambierà anche l’attribuzione del punteggio ai Moto Club partecipanti ai motoraduni. Pur rimanendo in vigore il coefficiente K per l’attraversamento delle Regioni e i punti attribuiti ai vari check point che concorreranno alla classifica di giornata dell’evento, ai fini della classifica del Campionato Italiano saranno attribuiti punteggi a scalare: 25 punti al primo classificato, 20 al secondo, 16 al terzo e così via, in modo da mitigare l’incidenza del coefficiente K sulla classifica finale e dare a tutti i Moto Club la possibilità di prevalere nella competizione.

Lopardo ha poi annunciato che per i Moto Club che saliranno sul podio a fine anno saranno introdotti premi più concreti rispetto alle semplici coppe, consistenti in bonus quota riaffiliazione e congruo numero di tessere gratis a scalare dal primo al terzo posto.

Altre novità saranno la classifica assoluta “ranking” che vedrà premiato il Moto Club con maggiori presenze nei vari eventi FMI e il progetto “Donne in motocicletta” per dare loro più spazio ed una identità più marcata in federazione vista la crescita di tesseramenti registrata.

Vincitori Trofeo Turistico Sud

Vincitori Trofeo Turistico Sud Mototurismo 2016

Per il 2018 sono previste modifiche più sostanziali: si sta lavorando per la realizzazione del “Trofeo delle Regioni”; sono allo studio innovazioni per i Grandi Eventi ed i Rally Fim; è al vaglio la Card turistica che consentirà al turismo di avvicinarsi allo sport; saranno aboliti i trofei per fasce o meglio i tre trofei turistici nord, centro e sud.

Nel corso della cerimonia c’è stato spazio per la presentazione dei Grandi Eventi FMI in calendario 2017, in particolare il 32° Moto GT Sardegna, l’FMI Italian Rally che si svolgerà nel Cilento in provincia di Salerno, l’evento dal titolo particolare “A casa del Conte Dracula” che porterà i mototuristi in Romania e i tre eventi del Motolampeggio, tra cui Genova – Palermo in moto, 20.000 pieghe e 5.000 winter.

Enzo Grano e Damiano Zamana, infine, hanno parlato dei 4 grandi eventi del calendario internazionale, Moto Camp, Rally Fim, Meritum e Moto Tour of Nations che si terrà in Grecia.

Al termine del Rally Fim chi volesse continuare il viaggio avrà quest’anno la possibilità di raggiungere Capo Nord, viaggio organizzato dal Presidente del Moto Club 598.

Una grossa novità per il 2017 sarà il Campionato Mondiale di Mototurismo con prima tappa prevista in El Salvador. Una tappa toccherà poi l’Italia a cura del Moto Club Madonnina dei Centauri. Il Moto Club che vincerà questo campionato avrà, per la prima volta nella storia, l’onore di prendere parte alla cerimonia di premiazione annuale dei campioni del mondo delle varie discipline sportive del motociclismo.

By | 2017-02-20T11:14:31+00:00 febbraio 19th, 2017|Motorurismo|0 Comments

Leave A Comment